Cerca

Cucina Toscana" I primi piatti"

Gustitaliano Vi propone le ricette dei primi piatti tipici della cucina Toscana, ingredienti e procedimenti per poter riprodurre le pietanze nelle Vostre cucine.


Pappa al Pomodoro

Ingredienti per 6 persone: Pomodori pelati g 640 – Pane Casareccio raffermo g 400 – Olio Extra Vergine di Oliva g 50 - Aglio 2 spicchi – Sedano 1 costa – Cipolla 1 – Prezzemolo 1 ciuffetto – Carota 1 - Pepe – Sale – Basilico – Brodo Vegetale 2 Lt -


Procedimento: Iniziamo preparando il Brodo Vegetale, prendiamo un tegame mettiamo 3 Lt di acqua, mettiamo Sedano, Carota, Cipolla e un ciuffetto di Prezzemolo (tutto pulito e lavato), portiamo a ebollizione e cuociamo per circa 40 45 minuti. Adesso con un tegame, se lo avete di coccio meglio, diamo una girata di Olio di Oliva Extravergine e mettiamo 2 spicchi di Aglio a rosolare, quando l’Aglio e diventato dorato uniamo i Pomodori pelati e qualche foglia di Basilico a pezzetti (lavata), se usate i pelati interi schiacciate li fino a farli diventare una crema, usando la passata non serve. Nel Frattempo tagliamo il Pane raffermo in piccoli cubi senza usare la crosta che fa fatica a inzupparsi bene. Dopo circa 20 minuti di cottura, togliamo l’Aglio dal sugo, uniamo il Pane raffermo tagliato a cubi e aggiungiamo il Brodo fino ad inzuppare tutto il Pane, che deve essere ben inzuppato nel liquido. Se necessario aggiungiamo il Brodo senza esagerare perché deve essere più Pomodoro che Brodo. Facciamo cuocere per altri 10 minuti circa, spegniamo il fuoco e facciamo riposare. Mescoliamo e quando il pane e diventato una Pappa al Pomodoro possiamo servirlo a tavola, condiamo con una girata di Olio di Oliva Extravergine e una fogliolina di Basilico.


Pappardelle al sugo di Lepre

Ingredienti per 6 persone: Uova 6 – Farina 00 g 700 – Lepre 1 circa g 700 di polpa – Passata di Pomodoro gr 400 – Vino Rosso Lt 1 – Olio Extravergine D’Oliva g 100 – Carota 2 – Cipolla 2 – Sedano 2 coste – Aglio 4 spicchi – Rosmarino 2 rametti – Salvia 6 foglioline – Cannella 1 stecca - Sale – Pepe – Parmigiano gr. 200 -


Procedimento: Prima di tutto bisogna pulire e lavare 1 Carota, 1 gambo di Sedano, 1 Cipolla, le tagliamo a pezzettoni e le mettiamo in una ciotola ben capiente con la Lepre tagliata a pezzettini, copriamo con il Vino Rosso e aggiungiamo la Cannella, aspettiamo che riposi nella marinatura per 24 ore. Trascorse 24 ore prendiamo la carne di Lepre, la sciacquiamo sotto acqua fredda, prendiamo un tegame e con Olio di Oliva Extravergine, le verdure della marinatura ben tritate, facciamo un soffritto, qui aggiungiamo 2 spicchi di Aglio il Rosmarino e la Salvia, facciamo rosolare e quando inizia a prendere colore uniamo la carne di Lepre. Facciamo rosolare il tutto per bene e sfumiamo con il Vino rosso fino alla sua completa evaporazione, aggiungiamo la passata di Pomodoro e continuiamo a cuocere a fuoco basso, deve cuocere per circa 2 ore, quando vediamo che si asciuga possiamo aggiungere dell’acqua. Mentre il sugo è in cottura, prepariamo le Pappardelle, formiamo la classica fontana, al centro mettiamo le Uova, un pizzico di Sale e un goccino di Olio Extravergine di Oliva, iniziamo ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e consistente. Ottenuto l’impasto adesso lo trasformiamo in Pappardelle, stendiamo una sfoglia alta circa 0,5 cm, la arrotoliamo e tagliamo in tante strisce larghe circa 3 cm. Passate le 2 ore di cottura, la carne della Lepre dovrebbe essere tenerissima, a questo punto deve sfaldarsi, nel caso con la forchetta agevoliamo il lavoro. Quando il sugo è pronto mettiamo a le Pappardelle a lessare dentro una pentola con acqua Salata, e cuociamo in ebollizione per circa 5/6 minuti, versiamoli nella casseruola del sugo finiamo la cottura e serviamo a tavola, per chi piace una abbondante spruzzata di Parmigiano grattugiato.


Farinata con Cavolo Nero

Ingredienti per 6 persone: Farina gialla Bramata g 400 - Cavolo Nero 3 mazzetti – Fagioli Cannellini g 600 (già lessati) – Porro 1 - Olio Extravergine D’Oliva g 50 – Sale – Pepe -


Procedimento: Laviamo accuratamente il Cavolo nero, lo asciughiamo e lo facciamo a pezzettini, prendiamo i Fagioli Cannellini e li schiacciamo fino a renderli una crema. In una casseruola mettiamo a soffriggere con Olio di Oliva Extravergine il Porro tritato, quando il Porro imbiondisce aggiungiamo il Cavolo nero e lo facciamo rosolare insieme per insaporirsi. A questo punto possiamo aggiungere la crema di Cannellini, copriamo con acqua (possibilmente già calda) e continuiamo la cottura fino a raggiungere il bollore. Quando il tutto bolle aggiungiamo la Farina Gialla Bramata e cuociamo per altri 30 40 minuti a fuoco basso, facciamo attenzione che non si creino grumi, mescoliamo delicatamente ogni tanto e controlliamo bene. Passati 30 40 minuti dovremmo aver ottenuto una crema densa, facciamo riposare nel frattempo a chi piace possiamo fare delle bruschette con pane casareccio e servirle con la Farinata, una girata di Olio di Oliva Extravergine e una Macinata di Pepe a piacere.


Pappardelle al sugo di Cinghiale

Ingredienti per 6 persone: Uova 6 – Farina 00 g 700 – Cinghiale 1 circa g 400 (polpa a pezzi) – Passata di Pomodoro gr 400 – Vino Rosso Lt 1 – Olio Extravergine D’Oliva g 100 – Carota 2 – Cipolla 2 – Sedano 2 coste – Aglio 4 spicchi – Rosmarino 2 rametti –Alloro 2 foglie - Chiodi di Garofano 3 - Sale – Pepe – Parmigiano gr. 200 – Brodo di Carne lt 1 -


Procedimento: Prima di tutto bisogna pulire e lavare 1 Carota, 1 gambo di Sedano, 1 Cipolla, le tagliamo a pezzettoni e le mettiamo in una ciotola ben capiente con la Polpa di Cinghiale tagliata a pezzettini, copriamo con il Vino Rosso e facciamo marinare per 24 ore. Trascorse 24 ore prendiamo la carne di Cinghiale, la sciacquiamo sotto acqua fredda, prendiamo un tegame e con Olio di Oliva Extravergine, le verdure della marinatura ben tritate, facciamo un soffritto, qui aggiungiamo 2 spicchi di Aglio il Rosmarino e la Salvia, facciamo rosolare e quando inizia a prendere colore uniamo la carne di Cinghiale. Facciamo rosolare il tutto per bene e sfumiamo con il Vino rosso fino alla sua completa evaporazione, aggiungiamo la passata di Pomodoro e continuiamo a cuocere a fuoco basso, deve cuocere per circa 2 ore, quando vediamo che si asciuga aggiungiamo il Brodo Carne. Mentre il sugo è in cottura, prepariamo le Pappardelle, formiamo la classica fontana, al centro mettiamo le Uova, un pizzico di Sale e un goccino di Olio Extravergine di Oliva, iniziamo ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e consistente. Ottenuto l’impasto adesso lo trasformiamo in Pappardelle, stendiamo una sfoglia alta circa 0,5 cm, la arrotoliamo e tagliamo in tante strisce larghe circa 3 cm. Passate le 2 ore di cottura, la carne della Cinghiale dovrebbe essere tenerissima, a questo punto deve sfaldarsi, nel caso con la forchetta agevoliamo il lavoro. Quando il sugo è pronto mettiamo a le Pappardelle a lessare dentro una pentola con acqua Salata, e cuociamo in ebollizione per circa 5/6 minuti, versiamoli nella casseruola del sugo finiamo la cottura e serviamo a tavola, per chi piace una abbondante spruzzata di Parmigiano grattugiato.



Ribollita

Ingredienti per 6 persone: Cavolo nero g 300 – Fagioli Cannellini g 300 (già lessati) – Fagioli Borlotti g 300 (già lessati) – Bieta g 300 – Spinaci g 200 – Carote g 200 – Sedano 2 coste – Cipolla 2 – Passato di Pomodoro g 100 – Salvia 5/6 foglie – Rosmarino 1 rametto - Aglio – Olio Extravergine D’Oliva – Sale – Pane casareccio raffermo g 250 – Brodo di Carne lt 1,5 -


Procedimento: Prepariamo il brodo di Carne, la preparazione e classica o potete utilizzare anche il sistema del dado. Partiamo dal pulire e tritare finemente la le Cipolle, mettiamo a soffriggere in una casseruola con Olio di Oliva Extravergine, quando la Cipolla imbiondisce aggiungiamo la passata di Pomodoro 1 mestolo del Brodo di Carne e portiamo ad ebollizione per 10 minuti. Nel frattempo laviamo e puliamo le Spinaci, Cavolo nero, Bietola Carote e Sedano, tagliamo tutto grossolanamente e aggiungiamo alla casseruola, qui dobbiamo aggiungere il Brodo di Carne per poter stufare le verdure, facciamo cuocere per circa 35 40 minuti a fuoco moderato. A questo punto possiamo unire i Fagioli, sia i Borlotti che i Cannellini, continuiamo la cottura per altri 30 40 minuti. Con una Padellina e una buona girata di Olio di Oliva Extravergine prepariamo un soffritto di Aglio, Salvia e Rosmarino, questo va aggiunto alla casseruola con le Verdure in cottura. Alla fine della cottura prendiamo il Pane raffermo, lo tagliamo in 2 fette e lo disponiamo sul fondo della casseruola, facciamo riposare e dopo 15 20 minuti mescoliamo, se necessita possiamo scaldarla, servire calda con una spolverata di Pepe nero.


Pici all’Aglione

Ingredienti per 6 persone: Pici g 600 – Pomodori ramati Kg 1 – Aglio fresco 9 spicchi – Aceto g 30 - Olio Extravergine D’Oliva g 100 – Pecorino grattugiato g 100 - Sale – Pepe -


Procedimento: Per togliere la pelle dai Pomodori, mettiamoli a sbollentare in acqua bollente per circa 1 minuto, a questo punto li spelliamo ed eliminiamo i semi, li tagliamo a pezzetti. Prediamo un tegame con Olio di Oliva Extravergine, puliamo e tritiamo finemente l’Aglio, lo mettiamo a rosolare nel tegame, cuociamo a fuoco basso per permettere a l’Aglio di sciogliersi e di non scurirsi, dopo circa 10 minuti aggiungiamo i Pomodori puliti e tritati, versiamo l’Aceto di Vino bianco e continuiamo la cottura20 minuti. Mentre il sugo cuoce mettiamo una pentola con acqua e sale a bollire, quando raggiunge il bollore mettiamo i Pici e li facciamo cuocere per circa 18 minuti, li scoliamo e li mantechiamo con il sugo. Serviamo a tavola caldi e a chi piace, una spolverata di Pecorino grattugiato e una macinata di Pepe e sono pronti per essere gustati.


Buon Appetito a tutti da Gustitaliano

Gustitaliano Srls

Cod.Fisc. - P.Iva 15149151001 - Sede Legale e Amministrativa: Via Cola di Rienzo, 52 - 00192 Roma -

Uffici Tel. 06 56557055 - Cell. Azienda. 392 0124460