Cerca

Educazione Alimentare


Noi siamo ciò che mangiamo e lo diventiamo mangiando. Basterebbe assimilare questo semplice concetto, per capire l’importanza di una sana e corretta alimentazione. Oggi la conoscenza acquisita nel campo dell’alimentazione convergono tutti su uno stesso parere, mangiare nella maniera corretta è la migliore prevenzione per evitare malattie e vivere più a lungo. Aggiungerei che mangiare le cose giuste e mangiarle nella giusta modalità, ci fa vivere meglio, più felici e in sintonia con il mondo che ci circonda.


Quali cono le cose da evitare e quali sono le cose da fare:

· Acquistare prodotti da cucinare e non alimenti pronti da mangiare.

· Prenderci il tempo necessario per mangiare, con calma senza correre, ed insieme a tutta la famiglia.

· Spiegare cosa si mangia e perché, da dove viene e come è fatto, non basta mangiare bene bisogna stimolare anche la conoscenza.

· Limitare il consumo di grassi e mangiare quelli di qualità.

· Consumare più cereali, legumi, frutta e verdura, diminuire il consumo di carne.

· Utilizzare poco sale e olio, condire le pietanze con spezie e odori.

· Variare le pietanze a tavola.

· Bere acqua in abbondanza, eliminare il consumo di bevande zuccherate, e l’assunzione di bevande alcoliche con molta parsimonia.

· Controlliamo il nostro peso e facciamo attività fisica in maniera costante e non sporadica.

· Mangiamo con la pancia e non con gli occhi, quando non abbiamo fame non serve mangiare.


Ecco abbiamo elencato le buone norme alimentari e comportamentali in funzione del cibo e del nostro fabbisogno effettivo, adesso viene la parte difficile, metterle in pratica sembra quasi dover andare sulla luna, in realtà è di una facilità disarmante, pensate che quando intraprendete questa strada e vedrete le persone mangiare in maniera completamente sbagliata vi sembrerà quasi impossibile che avvenga……Volersi bene e prendersi cura è un esercizio che si impara con tanta costanza e buona volontà, questo non vuol dire che non bisogna mangiare le patatine fritte o bere una Coca Cola, vuol dire che bisogna farlo con moderazione.

La parte difficile è da genitori, spiegare ai propri figli che mangiare verdure fa bene, che la nutella va mangiata poco perché è meglio mangiare una frutta a merenda….ecco questo sembra come scalare la montagna più alta e impervia del mondo, in realtà stiamo solo facendo del bene ai nostri figli, non dobbiamo solo spiegare, dobbiamo dare il buon esempio, motivare e raccontare il cibo perché sapere come funziona, da dove viene, come è prodotto, ci fa appassionare e ci coinvolge in maniera sana e intelligente.

Mio figlio ha 11 anni e mangia con molto appetito, facciamo più fatica adesso a fargli mangiare le verdure di quando era piccolo, non per questo ci arrendiamo, poi c’è mia figlia che ha 15 mesi mangia tutto con gusto soprattutto le verdure, e speriamo che continui così, il merito è della mamma che oltre a fargli assaggiare tutto, gli serve sempre almeno una verdura per pasto.


Ecco se tutti noi facessimo tesoro di questo vivremmo tutti meglio e più a lungo, senza tralasciare il bene che faremmo al mondo, comprando alimenti da cucinare e non cucinati, diminuendo il consumo di carne, mangiando il giusto senza esagerare.

Facciamo tutti la nostra parte senza mai dimenticarci che “Noi siamo ciò che mangiamo e lo diventiamo mangiando”


Buon appetito a tutti da Gustitaliano